Presupposti per la creazione di una ricchezza sostenibile 

Negli ultimi anni l’America Latina è cresciuta a ritmo serrato, il che ha favorito lunghi periodi di stabilità politica. I governi non solo hanno usato con saggezza i massicci introiti generati dal superciclo delle commodity per rafforzare la loro posizione finanziaria, ma hanno anche innescato un cambiamento a livello istituzionale e socio-economico. Si continua a operare per creare un contesto più favorevole agli affari e ad attuare verifiche e riassetti delle istituzioni governative. Ciò consente una più ampia partecipazione da parte della popolazione, sempre più istruita e intraprendente, una condizione imprescindibile per un’espansione vigorosa. La regione vanta dunque i presupposti necessari per sfruttare appieno il suo potenziale di creazione di ricchezza.

Cambiamenti chiave nella gestione patrimoniale

I cittadini latinoamericani facoltosi sono mediamente molto più benestanti di quelli di altre regioni. Il settore della gestione patrimoniale dedicato a questa clientela è in trasformazione, come dimostrano il cambiamento in atto a livello di operatori di mercato, la virata verso la localizzazione, l’aumento della trasparenza e il nuovo ruolo dell’attività bancaria offshore. Questa nuova realtà non potrà che imprimere un’accelerazione alla domanda di una gamma di servizi raffinati per la clientela facoltosa, incentrati sulla professionalità, l’accessibilità e la comprensione sofisticata delle esigenze e delle situazioni del singolo cliente. Alla luce di questo nuovo contesto, gli istituti finanziari quali le banche private dedicate e i professionisti indipendenti della gestione patrimoniale – se disposti ad adattarsi – sono destinati a prosperare.

Comportamento d’investimento in evoluzione

Negli ultimi decenni gli investitori latinoamericani sono diventati più giovani e sofisticati. Per raggiungere i loro obiettivi d’investimento sono disposti a correre rischi maggiori e optano per portafogli più diversificati. Al contempo, le economie della regione mostrano un’integrazione nell’economia globale senza precedenti, e con essa una maggiore esposizione ai cicli economici internazionali e alle tendenze sociali globali. La ricchezza totale della regione continuerà a espandersi. La maggiore esposizione agli choc esterni e l’accresciuta sofisticazione degli investitori genereranno nuovi comportamenti negli investimenti. Una situazione che si è di recente palesata con il fallimento tecnico dell’Argentina. La crescente classe media è obbligata a pensare al di là delle sue esigenze di consumo immediate e a rispolverare concetti come quello del risparmio, della protezione del capitale, delle preferenze e dell’allocazione degli investimenti, senza trascurare i rischi sistematici. 

Maggiori informazioni
Desiderate saperne di più sul rapporto settoriale di Julius Baer America Latina? Il vostro consulente sarà lieto di fornirvi informazioni più dettagliate.